Chi ha orecchi in-tenda. Peregrinatio della tenda dell’incontro


Carissimi,

con il pellegrinaggio dei giovani e delle famiglie alla Vergine Odegitria del prossimo 10 marzo riceveremo dall’Arcivescovo Francesco il mandato per vivere appieno l’esperienza della tenda dell’incontro che animerà il territorio delle nostre diocesi nelle settimane successive alla Pasqua.  Queste sono le parole che ci rivolgerà l’Arcivescovo

 

Carissimi, vi invito a vivere come comunità diocesana la peregrinatio della tenda dell’incontro. Sia un movimento di cuori che, a partire dall’esperienza di questa sera attraverserà i nostri centri abitati. Sia uno spazio e un tempo in cui gli adulti e i giovani possano confrontarsi con le domande, i sogni,le speranze che accompagnano la ricerca di senso e di pienezza della loro vita. È un invito concreto per le nostre comunità ad allargare lo spazio della nostra tenda liberando gli adulti dall’illusione dell’autoreferenzialità e favorendo la partecipazione dei giovani alla vita sociale ed ecclesiale, nella responsabilità fedele e nel dono gratuito di sé. Abbiate lo sguardo rivolto ai giovani, il baricentro puntato sulla famiglia, le braccia spalancate sul mondo e sulla società.

In questo articolo trovate le indicazioni utili alle varie zone pastorali per preparare al meglio la settimana, oltre al logo che ci accompagnerà nell’esperienza.

 

Download (DOCX, Sconosciuto)

Download (DOCX, Sconosciuto)